Cantine Cerrolongo

  Sei in > La Storia

Masseria Battifarano - Cantine Cerrolongo

Numerose e molto dettagliate sono le notizie riguardanti la famiglia Battifarano raccolte nell’ archivio privato di famiglia a cui, pertanto, si rimanda per maggiori informazioni.*

L’ antica famiglia Battifarano, o Battafarano come spesso numerose fonti archivistiche e bibliografiche riportano, avrebbe origini calabro-lucane. Il toponimo Battifarano identificherebbe anche un feudo situato tra le località di Castronuovo e Chiaromonte un tempo di proprietà del marchese Villani. Numerose sono le ramificazioni del ceppo originario della casata che discenderebbe da Nocara, un piccolo paese in provincia di Cosenza, in paesi come Rotondella (Mt), Rocca Imperiale (Cs) e, in maniera attestata già dagli inizi del 1500, Nova Siri (Mt) denominata Bollita fino al 1872. Qui più che altrove i membri della famiglia Battifarano hanno sempre saputo eccellere nelle diverse attività lavorative professionali quali notariato, avvocatura, avvocatura di stato, farmacologia, medicina; ma anche ricoprendo cariche pubbliche nei ruoli di sindaco-podestà del comune, amministratori di enti pubblici, commissari della Prefettura… Ma al contempo, nei secoli, certamente anche l’ attività agricola, è stata sempre fra gli interessi della famiglia. Infatti i possedimenti terrieri sono sempre stati interessati da intense attività di cerealicoltura, foraggicoltura, zootecnia, olivicoltura e viticoltura. In particolare è con Vincenzo Battifarano (* 1876 †1974) che proprio quella agricola diventa l’ attività principale della famiglia, il quale si dedicò totalmente alla conduzione delle proprietà terriere e in particolare alla gestione della Masseria “Cerrolongo” circa la produzione e vendita di frutta (soprattutto pere, uva e mandorle), prodotti lattiero caseari, avena e grano. A questo riguardo è importante ricordare che nel 1935 portò la sua azienda a vincere il 2° premio al Concorso Nazionale del Grano. Le sue competenze in materia sono dunque notevoli e gli vengono pertanto largamente riconosciute: nel 1921 riceve dalla Regia prefettura di Potenza la nomina a membro tecnico del gruppo di ricevimento dei cereali costituitosi a Nova Siri; nel ’24 è membro della deputazione provvisoria del neocostituito Consorzio della Bonifica di Metaponto; nel ’27 è contemporaneamente Capo Sezione comunale del Sindacato degli agricoltori e Componente della Commissione municipale per la risoluzione delle vertenze fra proprietari ed affittuari dei terreni; nel ’29 il Prefetto di Matera gli conferisce il mandato di Commissario prefettizio del comune di Nova Siri; dal 1935 al 1940 ricopre la carica di Presidente della Cassa comunale di Credito Agrario dello stesso paese di cui sarà anche Delegato Podestarile.

Successivamente è il figlio Francesco Paolo (* 4 febbraio 1912 †10 maggio 1995) che continua l’ attività del padre dedicandosi alla coltivazione delle proprietà terriere e alla gestione dell’ Azienda “Cerrolongo” ricoprendo allo stesso tempo cariche pubbliche.

Attualmente sono il dott. Vincenzo Battifarano, insieme con sua moglie Carmela Mingione ed i tre figli Francesco Paolo soprattutto, Chiara e Ciro, che si occupano della conduzione dell’ Azienda di famiglia. Sono loro che curano gli splendidi pescheti e vigneti di “Cerrolongo” e certamente non lasceranno che si perda nel tempo la grande tradizione che si sono trovati a ricevere.


* Soprintendenza archivistica per la Basilicata. Inventario dell’ archivio privato Battifarano a cura di Annunziata Bozza con la collaborazione di Sergio Palagiano.

News e eventi

Cantine Cerrolongo

Puoi acquistare online i nostri prodotti su www.bottegalucana.it


Giornata FAI 26-27 Marzo

Visita guidata a Torre Bollita. http://www.giornatafai.it/


Cantine Cerrolongo

Prenota la tua visita e degustazione in masseria. Contattaci


Download